+39 0376 391192

14 novembre 2014

Siglato l'accordo fra il Ministero dell'Ambiente e Plastisac

I sacchetti intelligenti a basso impatto ambientale

Un giorno importante per Plastisac. In data odierna, durante la prestigiosa fiera Ecomondo, è stato firmato un accordo sulla realizzazione di sacchetti intelligenti a basso impatto con il Ministero dell'Ambiente.

I sacchi tecnologici per la raccolta differenziata

L'articolo in questione rappresenta una delle eccellenze a livello nazionale in questo settore. I sacchi intelligenti per la raccolta differenziata, infatti, sfruttano la tecnologia Tag RFid del chip che viene applicato sulla loro superficie per offrire informazioni utili sul loro processo produttivo, ma possono anche essere abbinati a un utente univoco, in modo tale da ottenere maggiori dettagli riguardanti il loro utilizzo. In questo modo, le amministrazioni saranno in grado di conoscere l'effettivo quantitativo di scarti prodotti e applicare un sistema di tariffa a tassazione puntuale. 

L'accordo sui sacchetti a basso impatto ambientale

Il Ministero dell'Ambiente ha stipulato un accordo relativo alle buste per immondizia a basso impatto, certificando l'impegno di Plastisac nella riduzione delle emissioni di CO2 dei propri processi produttivi. L'azienda, dunque, si inserisce tra le eccellenze italiane, grazie alla fabbricazione di sacchetti ecosostenibili per smistamento rifiuti provvisti di Tag RFid, una tecnologia utile a verificarne tutte le fasi di "vita". Questo risultato, inoltre, è frutto della costante ricerca di nuove tecnologie dell'impresa, le quali puntano all'ottenimento di un articolo di qualità e dimostrano lo spirito di cambiamento verso nuovi modelli produttivi in grado di rispettare e conservare il nostro territorio.

Condividi su