+39 0376 391192

25 ottobre 2021

Aggiornamento del Contributo Ambientale CONAI per il 2022

Il consiglio di amministrazione CONAI delibera un'ulteriore riduzione del contributo ambientale per gli imballaggi in plastica a partire da gennaio 2022

Dal 1° Gennaio 2022 il contributo ambientale (CAC) di quasi tutti gli imballlaggi in plastica verrà ulteriormente ridotto, rispetto a quanto già indicato ad agosto, a causa dell'andamento sostenuto delle quotazioni delle materie prime seconde.

Le riduzioni delle fasce per gli imballaggi in plastica

La conferma dell'andamento positivo nei valori delle materie prime seconde ha consentito di ridurre il Contributo Ambientale Conai di quasi tutti gli imballaggi in plastica e in particolar modo, per quelli che hanno portato al miglioramento dei risultati economici.

Di seguito sono riportate le variazioni dei contributi associati ad ogni fascia, che entraranno in vigore a partire dal 1° gennaio 2022

  • FASCIA A1 (imballaggi rigidi e flessibili con una filiera industriale di selezione e riciclo efficace e consolidata, in prevalenza gestita in circuiti chiusi Commercio&Industria): il contributo passerà dagli attuali 150 a 104 €/tonnellata;
  • FASCIA B1 (imballaggi con una filiera industriale di selezione e riciclo efficace e consolidata, in prevalenza da circuito domestico): il contributo passerà da 208 a 149 €/tonnellata;
  • FASCIA B2 (altri imballaggi selezionabili/riciclabili da circuito domestico e/o Commercio&Industria): il contributo passerà dagli attuali 560 a 520 €/tonnellata
  • FASCIA C (imballaggi con attività sperimentali di selezione/riciclo in corso o non selezionabili/riciclabili allo stato delle tecnologie attuali): dagli attuali 660 passerà a 642 €/tonnellata.


Al fine di facilitare i nostri clienti nel riconoscimento degli imballaggi acquistati, nelle rispettive categorie, forniamo la lista stilata dal CONAI.

Condividi su